Fisioterapia

Osteopatia

E’ un sistema di diagnosi e trattamento che utilizza metodi manuali per ricercare le disfunzioni e le alterazioni di mobilità delle varie strutture del corpo.

Non prevede l’uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia: attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, la valutazione ed il trattamento di disturbi che interessano l’apparato neuro-muscolo-scheletrico ma anche cranio-sacrale (legame tra il cranio, la colonna vertebrale e l’osso sacro) e viscerale (azioni sulla mobilità degli organi viscerali).
L’osteopatia considera l’individuo nella sua globalità: ogni parte della persona (psiche inclusa) è dipendente dalle altre e il corretto funzionamento di ognuna assicura quello dell’intera struttura e dunque l’equilibrio psico-fisico e il benessere. In osteopatia non è il terapeuta che guarisce, ma il suo ruolo è quello di favorire la capacità innata del corpo ad auto-curarsi, stimolare le capacità di recupero e guarigione del corpo ottimizzando i processi fisiologici e fisici.
L’osteopatia attraverso l’utilizzo esclusivo delle mani e con specifici test non invasivi analizza la mobilità delle strutture ossee, articolari, viscerali, fasciali e cranio-sacrali; individua le aree in disfunzione e con piccoli aggiustamenti stimola la naturale tendenza del corpo verso l’autoguarigione; normalizza le articolazioni, i muscoli e i legamenti è quindi indicatissima nel trattamento delle patologie meccaniche.
E’ indicata in tutti i disturbi di origine funzionale quando in assenza di lesioni organiche vi è la presenza di sintomi fastidiosi causati da una alterazione della mobilità articolare e tessutale, sintomi che spesso affliggono l’individuo impedendogli di condurre una vita serena:

  • dolori e disfunzioni della colonna vertebrale quali sciatiche, artrosi, lombalgie, lombo-sciatalgie, nevralgie intercostali, dorsalgie, discopatie, cervicalgie, nevralgie cervico-brachiali, torcicollo, dolori articolari e muscolari da traumi, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie;
  • dolori e disfunzioni delle articolazioni quali distorsioni, tendiniti, restrizioni di mobilità;
  • mal di testa, emicranie, nevralgie facciali, alcuni tipi di vertigini, sinusiti, alcune disfunzioni ortodontiche, disfunzioni viscerali, disturbi digestivi, stanchezza cronica, otiti, sinusiti.