Fisioterapia

Idrokinesiterapia

IdrokinesiterapiaGrazie alle proprietà fisiche dell’acqua che intervengono sui corpi immersi e all'utilizzo di appositi ausili si ottiene un ambiente idoneo e personalizzato per ogni esigenza del paziente, per facilitare il conseguimento degli obiettivi che si vogliono ottenere: dalle mobilizzazioni alla rimessa in carico.
L’idrokinesiterapia offre la possibilità di un recupero di "schemi ed immagini" di movimento che - pur parzialmente evocabili dopo il trauma o la malattia - non essendo stati più esercitati, sono stati "persi" o dimenticati.
Il fisioterapista operando in acqua a diretto contatto col paziente ha il massimo controllo di quest’ultimo. Si tratta quindi non di ginnastica o esercizi in acqua ma di trattamento riabilitativo vero e proprio che accompagna il paziente durante tutto l’iter da seguire: dalla ripresa dalla patologia alla totale autonomia.

L’idrokinesiterapia è indicata per il trattamento di:Idrokinesiterapia

  • fratture
  • distorsioni
  • esiti di interventi chirurgici
  • algie vertebrali
  • patologie remautiche
  • gonartrosi
  • coxartrosi
  • traumi cranici
  • diparesi
  • emiplegia
  • tetraparesi spastica
  • disturbi di coordinazione motoria in età evolutiva
  • esiti di paralisi cerebrale infantile
  • sclerosi multipla
  • lesioni midollari
  • para tetraplegia
  • spina bifida
  • poliomelite
  • miopatie
  • distrofia muscolare
  • lesioni del sistema nervoso periferico
  • paralisi del plesso brachiale
  • paralisi da trauma

Viss ® - Vibration Sound System

Innovativo sistema ad alta tecnologia a vibrazioni meccano-sonore che agisce attraverso le emissioni di specifiche frequenze acustiche che stimolano solo i muscoli trattati

VISSVISS è uno stimolatore muscolare computerizzato in grado di eseguire molteplici trattamenti, finora difficilmente realizzabili: si tratta di una terapia innovativa, assolutamente indolore, che non prevede l’uso di alcun farmaco, con risultati immediati sull’ottimizzazione del tono muscolare e un miglioramento di forza, resistenza alla fatica, coordinazione e generale benessere.
I trasduttori applicati sul ventre muscolare consentono:

  • di ristabilire il tono muscolare con risultati impossibili da raggiungere con altri presidi medico riabilitativi, sia per rapidità che per valore dell’effetto conseguito;
  • di far diminuire o far scomparire la sintomatologia dopo la seduta, effetto di breve durata (alcune ore) all’inizio, ma progressivamente aumentato con i trattamenti successivi;
  • di effettuare una valida terapia nel recupero muscolare di pazienti operati di ricostruzione del legamento crociato anteriore;
  • di conseguire aumenti significativi in termini di forza, resistenza muscolare e coordinazione in pazienti con ipotonia muscolare;
  • di eseguire una valida terapia analgesica quando il dolore è provocato da una contrattura muscolare. Può quindi divenire una metodica importante in tutti i programmi di allenamento sportivo.

VISS

 

L’azione dell’apparecchio VISS produce effetti di rilassamento dello spasmo muscolare, ginnastica circolatoria, aumento della tonificazione del muscolo. VISS non richiede intervento attivo da parte del paziente e ha diverse possibilità di utilizzo.
Non ci sono controindicazioni ed il trattamento è assolutamente indolore.

Ultrasuonoterapia

Gli ultrasuoni si differenziano da altre apparecchiature usate nel campo medico per i meccanismi d’azione consistenti principalmente in: effetto diatermico - effetto di pulsazione cellulare.

UltrasuonoterapiaMediante l’apparecchiatura DONATELLO è possibile ottenere emissioni di ultrasuoni continui o modulati con intensità e con tempi di erogazione programmabile e pertanto atte al trattamento termoterapico profondo di differenti stati patologici. L’irradiazione ultrasonora determina un massaggio di notevole intensità, che per mezzo delle oscillazioni penetra fin nel profondo dei tessuti.
Questo massaggio, a parte la rapidità del movimento è più intenso di un normale massaggio manuale o strumentale, sia perché possiede concentrazioni di forze diverse, sia perché, a causa della frequenza, i fenomeni di pressione e di trazione con conseguenti fenomeni di contrazioni e dilatazioni avvengono nell’intima compagine dei tessuti e sono separati da intervalli brevissimi, mentre nel massaggio ordinario è il tessuto nella sua massa che viene spostato.
Essendo l’ultrasuono costituito da energia meccanica, necessita di un mezzo conduttore non aeriforme per trasmettersi, l’acqua ed i liquidi sono dei trasmettitori ideali di ultrasuono, e ciò spiega e giustifica la possibilità di penetrazione ultrasonica nel corpo umano.

THETASOUND

Theta Sound di Compex è il primo generatore di ultrasuoni costanti dotato del sofisticato sistema APIM® (Acoustic Power Impendence Matching), che permette di mantenere sempre costante la potenza del fascio di ultrasuono nel tessuto da trattare, gestendo le variazioni di impedenza che incontra nei tessuti intermedi.

Indicazioni terapeuticheUltrasuonoterapia

  • Tutte le patologie dell’apparato locomotore in cui si desidera un effetto antalgico.
  • Nelle sciatalgie e nevriti in genere (intensità ridotta ed irradiazione lungo la proiezione cutanea del tronco nervoso da trattare).
  • Nella periartrite scapolo-omerale la terapia con ultrasuoni è in grado di disgregare le calcificazioni e di favorire il riassorbimento delle deposizioni di sali di calcio.

Ginnastica Posturale

Metodica Mézières e Souchard

Ginnastica posturaleEfficace tecnica riabilitativa, clinicamente testata ormai da molti decenni che, attraverso un attento esame globale e l’utilizzo di specifiche posture, permette a tutte le articolazioni di ritrovare le condizioni ideali per un corretto funzionamento e un riequilibrio generale, restituendo ai muscoli la lunghezza ed elasticità persa ed eliminando il più possibile i compensi patologici creati dal corpo per sfuggire al dolore.
La terapia necessita di una seduta settimanale della durata di un’ora circa e sono sedute assolutamente individuali.
Ottimo strumento preventivo, nei casi di atteggiamenti posturali errati, sia dei bambini che degli adulti, che permette al corpo di ritrovare la sua “forma perfetta” prima che tali atteggiamenti divengano patologici e dolorosi.

Questa metodica è molto utile in tutti i casi di :

  • algie vertebrali (cervicalgie)
  • dorsalgie
  • lombalgie
  • sciatalgie
  • ernie del disco
  • scoliosi

Magnetoterapia

L’applicazione dei campi magnetici provoca nell’organismo effetti biologici di notevole importanza, prima fra tutte la riparazione tessutale grazie all’azione antiflogistica, antiedemigena ed ad un effetto stimolante. La magnetoterapia viene sfruttata con successo nel combattere quelle patologie dove l’uso della termoterapia endogena non è possibile (portatori di mezzi di sintesi o protesi metalliche di vecchia concezione).

MagnetoterapiaNon è invasiva, è indolore ed è molto semplice da applicare.
Tratta con successo numerose patologie di pertinenza ortopedica. Permette il rapido miglioramento delle condizioni fisiche generali e accelera il recupero post-trauma. La magnetoterapia è indicata per accelerare la riparazione delle fratture, anche nei casi più difficili e per curare le lesioni tendinee.
Può essere impiegata con successo per trattare tutte quelle patologie in cui il metabolismo cellulare è alterato, come nei disturbi del metabolismo basale. Agisce sia sull’infiammazione che sul dolore e può essere applicata con successo per molte altre condizioni di origine traumatica. Consente il recupero della condizione psicofisica ottimale, ed è quindi indicata per trattare i casi di astenia. La magnetoterapia genera campi magnetici pulsanti a bassa frequenza e a bassa intensità che agiscono a livello di qualsiasi tessuto, da quello muscolare a quello osseo, dal tessuto nervoso sino a quello epiteliale, attraverso l’intero organismo ed influiscono su tutti gli organi.
I campi magnetici sono efficaci anche in profondità, non sono invasivi, non provocano dolore e non hanno effetti collaterali.

MagnetoterapiaI campi magnetici modulano positivamente il metabolismo cellulare.
L’effetto benefico dei campi magnetici è da ricondurre ad un’azione che:

  • migliora il consumo di ossigeno, a tutto vantaggio della funzione della cellula;
  • stimola le correnti ioniche deputate al mantenimento dell’ integrità ossea.

E’ quindi evidente la correlazione tra stimolo elettromagnetico e la rapidità con cui si ottiene la consolidazione delle fratture e il miglioramento dell’artrosi.
Possono essere trattati con magnetoterapia anche i portatori di placche per osteosintesi, viti, endoprotesi, poiché non avvengono modificazioni termiche.

Indicazioni

  • Patologie osteo-articolari: osteoporosi - fratture -artrosi, artriti
  • Traumatologia: strappi, stiramenti - contusioni, distorsioni
  • Stati algici: cefalee muscolo tensive - nevralgie
  • Lesioni cutanee: ustioni, ulcere, ferite
  • Terapia degli stati infiammatori: miositi, tendiniti - epicondiliti
  • lombosciatalgie - lombalgie, pubalgie

Controindicazioni

  • Portatori di pace-maker o altri dispositivi elettronici impiantati
  • Soggetti cardiopatici, soggetti affetti da epilessia, donne in stato di gravidanza, squilibri della pressione arteriosa, malattie del sistema nervoso, insufficienze renali, portatori di protesi metalliche e/o sintesi magnetizzabili.
  • Si consiglia inoltre di evitarne l’uso durante il ciclo mestruale.

Altri articoli...

  1. Kinesio Taping
  2. Osteopatia